• Nuovo

Denaro di Messina

€ 60,00
Tasse incluse

1194-1197 Regno di Sicilia: La moneta del figlio di Federico Barbarossa

Quantità
Articolo esaurito


 

 

 

Secondo figlio del grande imperatore Federico Barbarossa, Enrico VI nel 1168, a soli tre anni, fu eletto Re dei Romani. Nel suo pur breve regno riuscì a dare un importante nuovo assetto alla monetazione siciliana introducendo i denari di mistura e sospendendo la produzione di monete in rame. La produzione dei nuovi denari era concentrata nelle Zecche di Palermo, Messina e Brindisi e tale cambiamento toccò anche l’iconografia delle monete dalle quali Enrico VI eliminò ogni traccia delle iscrizioni in arabo. In questa occasione ti offriamo la possibilità di possedere uno di questi splendidi ed innovativi denari medioevali in argento, realmente circolato in quegli anni e in buono stato di conservazione con la scritta “E IMPERATOR” e la croce patente dei templari al diritto, e un’aquila ad ali spiegate al rovescio. Diametro di circa mm. 16 e peso di circa gr. 0,8, viene fornito in cofanetto con garanzia di autenticità.

X984688

Scheda tecnica

Fascia di prezzo
Da € 50,01 a € 100,00
Monete
Argento
Medioevo