• Nuovo

Il Gigliato d'argento

€ 190,00
Tasse incluse

XIV SEC. D.C REGNO DI NAPOLI.

Quantità

 

 

 

Circolato tra il 1309 ed il 1343, il Gigliato d’argento fu una moneta introdotta nel Regno di Napoli da re Carlo II d’Angiò. In quel periodo era diffuso il fenomeno della “tosatura” per avere un guadagno extra dal metallo, rivendendolo a qualche argentiere compiacente. Tale pratica vietata era punita anche con la pena di morte. Per ovviare al problema, la Zecca di Napoli decise di apporre dei simboli sul dritto della moneta “a garanzia del giusto peso”.

La moneta viene offerta ad un prezzo molto conveniente, in cofanetto e corredato da certificato di autenticità.

Caratteristiche moneta:

Dimensione: mm. 26

Peso: gr. 40 (circa)

X984717

Scheda tecnica

Fascia di prezzo
Da € 100,01 a € 250,00