TRIESTE - ZONA B, DOPOGUERRA

€ 39,00
Tasse incluse

1949-1954, L’Amministrazione Jugoslava del Dopoguerra

Le emissioni jugoslave della Zona “B” di Trieste sono offerte nuove con gomma integra corredate da garanzia di autenticità. Comprende 9 rari francobolli di posta ordinaria in serie complete e un foglietto, del valore di catalogo di 262,00 Euro ed è acquistabile con uno sconto senza precedenti.

Quantità

 

 

 

1949-1954, L’AMMINISTRAZIONE JUGOSLAVA DEL DOPOGUERRA

Il 12 giugno 1945 l’Armata del generale Tito abbandonò Trieste e le altre zone della Venezia Giulia definite di competenza degli Alleati, ritirandosi a est della linea Morgan. L’anno dopo, l’Italia divenne una Repubblica, ma la Venezia Giulia non partecipò alla consultazione referendaria né alle elezioni della nuova Assemblea Costituente a causa delle pressioni jugoslave presso i governi Alleati. De Gasperi, in qualità di Primo Ministro, firmò a Parigi un trattato di pace con cui accettava la creazione del Territorio libero di Trieste, che fu diviso in due zone: la Zona “A” (Trieste, Sgonico, Monrupino, San Dorligo della Valle, Duino-Aurisina e Muggia) amministrata dagli Alleati e la Zona “B” (la zona a sud di Muggia fino al Quieto) amministrata dagli jugoslavi.


Le emissioni jugoslave della Zona “B” di Trieste (PO 31/32, PO 56/61, PO 71, BF 3) sono offerte nuove con gomma integra corredate da garanzia di autenticità.

Si tratta di una selezione (successivamente completabile) di 9 rari francobolli di posta ordinaria in serie complete e un foglietto, del valore di catalogo di 262,00 Euro ed è acquistabile con uno sconto senza precedenti.

IN REGALO IL CATALOGO DI TRIESTE A E B E DEGLI ALTRI POSSEDIMENTI ITALIANI ALL’ESTERO.

X684936

Scheda tecnica

Fascia di prezzo
Da € 25,01 a € 50,00
Francobolli
Italia Repubblica
Trieste